Il Notaio Alberta Antinolfi

Competenza notarile e meticolosità al servizio delle aziende

È quanto garantisce lo studio partenopeo
del Notaio Alberta Antinolfi

Lo studio del notaio Alberta Antinolfi offre servizi di assistenza e consulenza altamente professionali in tutti gli ambiti in cui il privato cittadino o l’impresa necessitano dell’intervento notarile.

Con sede principale a Airola (BN) e poi a Napoli, lo studio si caratterizza per professionalità, competenza e massima riservatezza.

In particolare, opera con atti e pratiche inerenti il diritto immobiliare e societario e le successioni (di famiglia e civile in genere).

La scelta del notaio è molto delicata – afferma Alberta Antinolfi – Per la  gestione di pratiche legali e la redazione di atti riconosciuti a livello normativo è infatti necessario avvalersi di professionisti validi e di comprovata  competenza. Due aspetti che però oggi sembra rivestano un ruolo secondario, perché clienti sempre più spesso chiedono anzitutto velocità e tariffe agevolate. Chi sta facendo un’operazione immobiliare piuttosto che  societaria, avvalendosi di un notaio, sovente trascura il fatto che ha chiesto la  consulenza di un libero professionista investito di una pubblica funzione. Non solo. Il notaio deve sostenere costi sia per la gestione dello studio sia per la  pratica stessa, perché anche la più semplice può presentare insidie. Il cliente  dovrebbe quindi avere in primo luogo la certezza di avvalersi di un  professionista competente in grado di svolgere bene il proprio lavoro e che sappia affrontare in modo adeguato ogni situazione”.

Questa è la filosofia che il notaio Alberta Antinolfi applica quotidianamente  nella propria attività. Nonostante la sua giovane età, la dottoressa Antinolfi ha maturato una significativa e intensa esperienza sul campo, operando in tutti i settori tradizionali dell’attività notarile.

A chi si rivolge al mio studio – spiega Antinolfi – sono in grado di proporre soluzioni giuridiche puntuali, tagliate su misura per affrontare al meglio le  questioni e le attività più delicate, che richiedono continua attenzione e la massima sicurezza, fornendo informazioni complete sulla gestione del caso in esame”.

(CFR. RIVISTA “STILÈ”, NUMERO 30 – MAGGIO 2019, PAG. 148)